16 Aprile 2021

Lifestyle corretti – cosa significa per ognuno di noi?

Lifestyle, stile di vita, abitudini, routine. Quante volte abbiamo sentito parlare di queste cose? Cosa significano queste affermazioni per ognuno di noi? A me sembrano estremamente soggettive e ognuno ha la propria visione del suo lifestyle e modo di vivere più o meno corretto. Le vite di ognuno sono così diverse anche se prendessimo in analisi delle persone con lavori simili, stesse città, stesso stato di famiglia. Ognuno di noi ha priorità così diverse e preferenze così diverse.

Spesso vengo presa in giro dalle amiche perché sono molto rigida con le mie abitudini, sono severa con me stessa e pretendo molto. Quando sono in città, seguo molto la mia routine e mi piace avere sempre le stesse abitudini – d’altronde siamo un po’ degli animaletti abitudinari, giusto? Mi piace mangiare bene, bere tanta acqua, fare i miei 10,000 passi al giorno, meditare ogni sera e salire sul mio tappetino e fare una pratica di yoga ogni giorno.

Agli occhi della gente sono regole “Severe”, che mi impongo e che mi costano tanto.

La verità è tutt’altra; quando io non seguo le mie abitudini e per un motivo o l’altro e non riesco a fare tutto ciò che ho menzionato sopra, vivo in uno stato di malessere e sono a disagio. Mi arrabbio con me stessa e vorrei essere più flessibile – tra qualche riga vi svelo perché lo Yoga mi sta aiutando ad essere meno rigida.

Mi rendo invece conto che molta gente, presa totalmente da altre priorità, di condurre una vita con abitudini sane non ci pensa proprio.

Per citarne una, molte persone non fanno colazione; bevono giusto un caffè e scappano a lavoro. Invece, non capiscono che la colazione ci fa iniziare la giornata super positivamente. Se bilanciata e sana, una colazione ci da’ le basi per iniziare la giornata nel modo migliore; non arriviamo affamatissimi all’ora di pranzo, ci offre i giusti nutrimenti con vitamine e fibre e carboidrati corretti e più che altro ci dona un’occasione per ritagliarci quei 10 minuti per noi stessi. E pensare che la sera io non vedo l’ora di mangiare il mio porridge la mattina successiva! Anche quando devo uscire di casa molto presto e in aggiunta da quando ho la mia bimba di un anno che ovviamente riempie le mie mattine, la colazione per me resta un rito sacro. Riesco pure a bere un bicchiere di acqua calda e limone ogni mattina 30 minuti prima di mangiare cibo solido. volere è potere!

E ci sarebbe anche una regola, che fa al caso nostro per quanto riguarda incrementare le sane abitudini nella nostra vita; basterebbero 21 giorni per creare una nuova abitudine.

Se dopo 21 giorni ancora non si sente nostra quel specifico cambiamento che si vorrebbe ottenere, beh continuate ad andare avanti finché prima o poi fare colazione, mangiare sano, rifare il letto la mattina o fare esercizio fisico diventa parte integrante della nostra giornata.

Iniziamo dal vivere alla giornata, trattiamo ogni singolo giorno della settimana come se volessimo fare tutte le cose corrette all’interno di quel giorno.

Gli stili di vita sono tanti e molto diversi da persona a persona, però mi sento di dire che ci sono alcuni elementi che dovrebbero essere la priorità di tutti noi.

Il cibo sano e bilanciato dovrebbe seguire la regola del 80/20 (80% delle volte si mangia sano, il 20% ci si può concedere un premio) , dovremmo bere 2 litri o più di acqua al giorno, permettere al nostro copro fisico di muoversi, combattendo la sedentarietà e la pigrizia e donarci dei minuti preziosi per la nostra mente. Io per esempio medito ogni sera per 15 minuti esatti, dopo che ho messo la mia bimba a dormire. Ho notato che anche scrivere nel mio diario mi dà benefici e mi aiuta a svuotare un po’ la mente frenetica e piena di pensieri accumulati durante la giornata.

Inoltre, mi sembra doveroso aggiungere che un lifestyle corretto sia anche identificato con una buona educazione nei confronti del prossimo e del nostro pianeta. Mi piace pensare ad un modo di vivere a 360 gradi, dove lo stile di vita fa bene si a noi stessi, ma anche al prossimo. Una sana abitudine ci deve portare ad un benessere completo della nostra persona, e ciò non avviene se non abbiamo anche l’animo puro e gentile. L’educazione deve essere sempre con noi.

Io sono sempre stata molto attenta che il mio lifestyle fosse corretto, e sicuramente lo yoga mi ha dato una linea guida da seguire. Lo yoga è talmente completo che ci fa mangiare con moderazione, ci fa curare il nostro corpo fisico, ci insegna modi per la pulizia di esso e, ovviamente, ci insegna a prendere cura della nostra mente.

Inoltre, ho anche imparato una lezione fondamentale con lo yoga: con una delle Klesas, cioè i 5 motivi che porterebbero alla sofferenza, il Raga, tradotto come attaccamento, ci insegna che non dobbiamo troppo “attaccarci” , avere aspettative o pretese.

E ciò in questo contesto significa che non dobbiamo pretendere che la nostra vita sia sempre perfettamente in linea con le nostre aspettative; se ci sono situazioni che ci fanno perdere il controllo della giornata, suoi nostri progetti o semplicemente non riusciamo a fare un’ora di pratica sul tappetino come ci saremmo aspettati, non dobbiamo essere attaccati a queste cose a tal punto da soffrire e rimanerci male.

E questo appunto ritorna al mio punto di prima.

Per concludere, facciamo tutti uno sforzo per condurre una vita bilanciata, con priorità alle cose che ci fanno bene e specialmente che fanno universalmente bene 🙂

Seminiamo oggi cioè che potremo cogliere domani. Il nostro corpo e la nostra anima ci ringrazieranno con gli anni.